Gran Premio Junior Auto a pedali

La Coppa della Perugina dal 2012 ha istituito il Gran Premio Junior.

Lo scopo dell’iniziativa da un lato quello di far conoscere ai giovanissimi il mondo delle auto storiche, una storia importante della propria città e giochi di un tempo, dall’altro il piacere di portare le famiglie in centro città per vivere una giornata all’insegna della cultura motoristica e della spensieratezza.

Il Liceo Artistico Bernardino di Betto

La Coppa della Perugina dal 2013 si avvale della preziosa collaborazione del Liceo Artistico Bernardino di Betto di Perugia.

Infatti negli ultimi tre anni accademici, gli studenti, coadiuvati con abile maestria dai propri insegnanti, durante il corso di studi hanno realizzato dei progetti molto interessanti: delle collezioni di abiti anni venti e anni cinquanta insieme a delle opere pittoriche e scultoree a tema automobilistico.

I vestiti d’epoca sono stati poi indossati dagli stessi studenti il sabato pomeriggio, durante la tradizionale passerella delle auto in Corso Vannucci, conferendo allo spettacolo quel clima tipico degli anni in cui si svolse la corsa Coppa della Perugina.

Le opere pittoree e scultoree sono state invece oltre che esposte al pubblico, messe in palio nella lotteria che il Camep è solito organizzare per raccogliere dei fondi da donare alla Onlus Comitato Nicola Bagnetti per l’acquisto di attrezzature elettromedicali.

Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Ingegneria

La coppa della Perugina dal 2012 ha intrapreso un percorso culturale grazie alla partnership con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

Negli ultimi anni nel giorno dedicato alla conferenza stampa di presentazione della Coppa della Perugina, si è soliti organizzare un breve convegno a quattro mani con il quale ci si prefigge lo scopo di promuovere verso i giovani studenti la cultura del motorismo storico affiancando ad esso dei temi tecnici in linea con i tempi attuali.

Fra i temi affrontati ricordiamo:

La Carrozzeria Touring Superleggera” (relatore Ing. Giovanni Bianchi Anderloni),

L’Ingegnere nel presente e nel futuro: creatività, arte e metodo” ( relatore Ing. Stefano Iacoponi),

Fra passato e presente il progetto della nuova Lancia Fulvia Coupè: il racconto di un’idea diventata quasi realtà” (relatore Ing. Paolo Buffardi).

FULVIA
3
Cattura